Crea sito

workshops espressivi

sentire, esprimersi, realizzarsi, creare

 

Seguire le linee: corpo e creatività

Seminari esperienziali di movimenti energetici e attività espressive

"L'idea è arrivata. Non assomigliava a niente di quanto avessi pensato prima." (Henry Poincarè)

La prima cosa che si nota nell’atto creativo è che si tratta di un incontro" (Rollo May)

"La creatività rappresenta un modo del tutto unico di guardare l’universo" (Aldo Carotenuto)

"L’uomo che non può creare vuole distruggere" (Erich Fromm)

 

La creatività non è un dono speciale, nè qualcosa che possiamo suscitare quando vogliamo, a comando. Per essere creativi dobbiamo essere radicati, abbandonarci alle nostre vibrazioni vitali, essere in contatto con noi stessi.

La creatività presuppone contatto con sè e con l'altro, con la realtà che ci circonda, essere flessibili e ricettivi, sentirsi liberi di sbagliare.Quello che possiamo fare è preparare il terreno, impegnarci a rendere fluidi i canali espressivi del nostro corpo.

Ogni stress produce uno stato di tensione nel corpo e la tensione ci impedisce di fluire. Gli esercizi bioenergetici, messi a punto da Alexander Lowen in più di 50 anni di esperienza, raggiungono le nostre tensioni, ci aiutano a scioglierle e a farci entrare in contatto con la  vitalità e la capacità espressiva che esse tengono prigioniere . 

Il programma di questi seminari si articola nell'arco di una giornata, in due momenti: il mattino, esercizi di bioenergetica e momenti di rilassamento; nel pomerigio, esplorazione di tecniche espressive (scultura spontanea con la creta, pittura con varie tecniche, anche su sassi, collage fotografico etc).